mercoledì 21 maggio 2014

MIXED MEDIA

Sono veramente felice per aver terminato il mio primo "serio" progetto con la tecnica mixed media! Mi sono divertita molto a realizzarlo e, strano a dirsi, sono anche felice del risultato!

a presto! francesca

domenica 9 febbraio 2014

UN UOVO IN CUCINA

Post veloce veloce per creazione veloce veloce.
Presine da cucina che stanno veramente bene nella mia cucina molto disordinata e irriverente.
Facili da realizzare e pratiche nell'uso.
Ultimamente mi esercito nelle imbottiture con la mia (nuova!!!) macchina da cucire...





Buon cucito a tutte!
francesca

giovedì 6 febbraio 2014

UN LIBRO...MORBIDISSIMO

Sempre troppo tempo dall'ultimo post, sempre poco tempo per creare. In questi giorni, però, ho trovato sul web un'idea carinissima, dei cuscini a forma di libro (http://www.duitang.com/people/mblog/11300224/detail/). E mi sono detta: perchè non provare? Perchè non provare a fare anche un tutorial? Se andate al link sopra capirete perchè è un pò difficilino seguire le istruzioni di quel sito (ammesso che ce ne siano...).
Ecco qua il mio libro finito, tanto per farsi un'idea.


Bene, cominciamo. Dai materiali usati per prima cosa:
-Quattro stoffe: una fantasia per la copertina e il retro; una per l'interno della copertina e del retro; una per la parte interna; una per la costola. 
-Ritagli per le etichette, sempre ricavate dalle stoffe di cui sopra o altre con colori coordinati.
-Timbri e inchiostro.
-filo in tinta o in contrasto.
-colla a caldo (o taaaanta pazienza per i punti nascosti).
-ovatta per riempire.
-carta da pacchi per fare il pattern (oppure riportare direttamente sulla stoffa).
-ovatta in fogli.
-eventuale acrilico e pennello.
-macchina da cucire, spilli, ago.
 
Passiamo alla scelta delle stoffe e riportiamo le misure (nelle misure io ho già considerato i margini di cucitura):
-copertina e retro (parte esterna, stoffa prima fantasia): 2 pezzi di 27 per 32cm;
-copertina e retro (parte interna,stoffa seconda fantasia): 2 pezzi di 27 per 32 cm;
-costola libro (parte esterna, stoffa terza fantasia): 1 pezzo di 7 per 32cm;
-costola libro (parte interna, stoffa seconda fantasia): 1 pezzo di 7 per 32 cm;
-parte interna del libro (stoffa quarta fantasia, o a righe o panna da colorare): 2 pezzi da 25 per 30 cm;
-costole interne del libro (stoffa quarta fantasia): 2 pezzi da 30 per 6cm;
 -costole interne del libro (stoffa quarta fantasia): 2 pezzi da 25 per 6cm;
-etichetta per costola libro: 1 pezzo da 15 per 8 cm;
-etichetta per la coperina: 1 pezzo da 15 per 10 cm.


Iniziamo preparando le etichette.  Per l'etichetta della costola del libro, ripiegate la stoffa a metà lungo i lati corti. Per quella della copertina, invece, piegate a metà lungo i lati lunghi. Per cui una sarà stretta e lunga, l'altra invece più corta e cicciotta. Aiutatevi con il ferro da stiro per tenere in misura la stoffa poi, dritto contro dritto, cucite tutti e quattro i lati di entrambe. Sul dietro tagliate una apertura dalla quale svoltate al dritto. Per far svoltare bene gli angoli io mi aiuto con il retro di un pennello.


Con i timbri scrivere il "titolo" del vostro libro.


Posizionate con gli spilli le etichette rispettivamente nel pezzo di stoffa ritagliato precedentemente per la costola esterna e per la copertina. Ricordatevi di mantenere le distanze dai successivi margini di cucitura. Attaccare le cuciture con un punto dritto (o se preferite con un punto zig zag).
 

Le etichette adesso sono attaccate e il risultato dovrà essere più o meno questo.
 

Adesso procediamo per attaccare tutti i pezzi della parte esterna (copertina più retro più costole sia interne che esterne). Andiamo per gradi: cucire dritto contro dritto la copertina esterna con un lato della costola esterna; dopodichè cucire dritto contro dritto il retro esterno con l'altra copertina della costola esterna.
Effettuare lo stesso tipo di cucitura anche con i pezzi di stoffa della copertina, della costola e del retro interni.
Adesso posizionare dritto contro dritto i due pezzi appena cuciti e  metterli sopra il foglio di ovatta. Fermare con gli spilli le tre parti insieme e cucire lungo tutti i lati, avendo cura di lasciare un'apertura di 10 cm per svoltare (e chiudere a punti nascosti dopo aver svoltato).

 
Una volta svoltato e chiuso l'apertura a punti nascosti, impuntare lungo le cuciture per fermare il foglio di ovatta e per dare al lavoro un maggiore valore estetico.


A questo punto tutta la copertura che avvolgerà il libro è pronta. Passiamo alla parte interna, adesso, proprio al contenuto del libro. Unire tutti i pezzi, dritto contro dritto, come dalla foto. Il risultato sarà un parallelepipedo. Fate attenzione a lasciare un'apertura di almeno 10 cm per svoltare al dritto. A questo punto riempite con l'ovatta e chiudere a punti nascosti l'apertura lasciata per il risvolto.


Per il mio libro, io non ho scelto una stoffa a righe e quindi, le ho dipinte con colore acrilico molto diluito e il pennello. Questo passaggio è chiaramente superfluo se la stoffa è a righe.
 

 Con la colla a caldo (o con punti nascosti) attaccate la parte interna del libro alla copertina.
Questo è stato il mio risultato finale, morbidissimo e mi piace molto sul  mio divano!




Buon divertimento e buon cucito!
francesca



giovedì 16 gennaio 2014

PRESINE DA CUCINA...IN UNA TAZZA DI TEA


 Il Natale sembra passato da un secolo e un secolo è passato anche dall'ultimo post. Dopo tutto il luccicoso trambusto natalizio ho ripreso in mano la macchina da cucire per proseguire i miei "studi". Essendo alle prime armi, e sapendo che non si finisce mai di imparare, vado in cerca di tutorial su internet per cercare spunti, per provare tecniche e acquisire nuove conoscenze sulla macchina da cucire che io, da autodidatta, ancora non conosco. Queste esperienze mi sono molto utili soprattutto ad affinare la manualità che non è mai abbastanza. 
Mi sono imbattuta per caso, e per fortuna, su youtube nei video di Emanuela Tonioni che ha anche un blog: "angeli di pezza" http://angelidipezza.blogspot.it/p/tutorial-free.htm.
Blog assolutamente da vedere di questa bravissima creativa! Vi rimando al link per il tutorial e vi mostro le foto del mio lavoro: delle presina da cucina, semplici, ma che mi piacciono tantissimo! Nel tutorial si spiega un pò di trapunto e il ricamo a macchina a mano libera (che a me non è venuto perchè manco di piedino e, soprattutto, non sono riuscita a 'liberare' la macchina, arggggghh, ma prima o poi ci riuscirò)!





Soddisfatta del mio lavoro e felice di non bruciarmi più con le pentole vi saluto e vi auguro buon lavoro e buon divertimento!

francesca

domenica 22 dicembre 2013

MERCATINI DI NATALE A GAIOLE IN CHIANTI

Ecco, finalmente, le foto dei mercatini di Natale a Gaiole in Chianti! Grazie alla mia mamma, alla mia zia Graziella, a Roberta e Giulia che hanno reso il banco una vera meraviglia con le loro creazioni e al supporto tecnico dell zio Luca e... di Babbo Natale!













Vi aspettiamo il prossimo anno!!

francesca

mercoledì 11 dicembre 2013

PLACEMATS...by Zoe: UN REGALO PER NATALE

Oggi ho pensato di proporre un'idea regalo da fare con i bambini. L'unica attenzione da porre a questo progetto è la loro età, perchè usando i colori da stoffa è necessario che non mettano in bocca il materiale. Detto questo, possiamo cominciare!
I matteriali utilizzati sono:
-pennello;
-colori da stoffa (quelli che preferite, io ho fatto scegliere a Zoe), può essere carino usare anche i brillantini, sempre per i colori da soffa, fanno sempre molto Natale;
-stoffa abbastanza spessa e grezza;
-spieco per rifinire i contorni delle placemats;
 -ferro da stiro;
-macchina da cucire;
-filo;

Tagliate la stoffa delle dimensioni che preferite per le vostre tovagliette e lasciate che la fantasia dei bambini faccia il resto...


Quando i colori sono asciutti fissateli con il ferro da stiro ben caldo cosicché non sbiadiscano nei lavaggi in lavatrice (seguite le istruzioni della casa produttrice dei colori per questo).
Una volta eseguito questo passaggio, cucite intorno ai bordi lo sbieco.
Questo è il risultato che oltre ad essere a mio avviso bellissimo, resterà come ricordo importante, proprio perchè fatto da un bambino!





Io ho chiamato "Modern art" le tovagliette...mi sembrava adeguato al periodo artistico di Zoe!
Queste sono state regalate a Sara e allo zio Checco per le colazioni nella loro casetta nuova.

Ciao e buon divertimento!
Francesca

martedì 10 dicembre 2013

UN POMERIGGIO... NEL CHIANTI

E' passato un mese dall'ultimo post ma questo periodo è stato ricco di creazioni per i mercatini di Natale e il tempo a disposizione è poco e prezioso... adesso però devo rimettermi in pari con le ultime novità...
Per prima cosa uno sguardo fuori dalla finestra, un pomeriggio di domenica, con la mia mamma intorno alla metà di Novembre.
C'è chi va a funghi ... ma noi andiamo a cercare pigne e bacche per le nostre creazioni. Anzi, soprattutto per quelle di mamma che riesce dal niente a far uscire meraviglie recuperando e interpretando la natura.
Poi, in questi posti, non puoi che essere felice...










Per chi non è delle mie parti, queste foto sono state scattate tra Lucignano e Brolio (con il suo castello). Per me questi luoghi sono magia, qui sono nata e cresciuta giocando davanti a quella chiesetta...

Ciao al prossimo post!