domenica 19 luglio 2015

VESTITO PER MATILDE

L'estate calda fa venire voglia di bagni in mare e castelli di sabbia. Fa venire voglia di trovare un pò di fresco anche nel modo di vestire. Questo vestito è per Matilde, da indossare al mare per il suo primo mese di vita...


Un piccolo elefante passeggia sulla gonna e tiene compagnia.


Il colore della lavanda mi fa pensare alla provenza, ai profumi dell'estate



 Il vestito è stato realizzato da me, il pattern è di KokoPattern, preso qualche anno fa su etsy.

Buon mare e buona estate

francesca


giovedì 2 luglio 2015

WEDDING EROICA 2012

 Dopo la pubblicazione sulla rivista "ELLE" (che bello!) di un paio di maggio 2015,  ho ripreso in mano anche io le foto e i ricordi di un progetto al quale ho fatto parte ormai quasi tre anni fa, durante l'EROICA, ormai strafamosa gara di bici su strade bianche. 
Infatti l'idea da sviluppare era proprio quella della campagna, della bicicletta, di un matrimonio semplice ma bellissimo come solo la vita all'aria aperta può essere.
Ho preso parte a questo progetto insieme a
Photo: lelia scarfiotti
Design & Planning: the wedding care wedding care - Cristina Ditta
Catering: Tuscany at Home
Floral Design: Fleur & Décor
Wedding Stationery: All Elements for Musa Creativa - Veronica Cavalieri
Decorations:Il girasole delle idee-Francesca Grandi
Wedding Dress: Viva La Sposa - Ilaria Teucci
Clothing & Accessories: Aloe & Wolf - Aloe Aloa
Hair & Make up: Daniela Delia
Wine: Amor Cortese - Fattoria di San Marcello in Catignano
 
                                                                            
Era la prima volta che collaboravo con altri ed è stato molto costruttivo lo scambio, i consigli, conoscere delle belle persone che sono bravissime nel loro lavoro e nelle loro passioni.
Io ho curato la parte decorativa e devo dire che  tra il pensiero del creare, la creazione stessa, quello che ho fatto e che poi non mi ha soddisfatto, le prove, su prove e la realizzazione definitiva il tempo (tanto), è scivolato via ed è stato bello.


Io ho realizzato le bomboniere, molto semplici, di specchio allo stile del matrimonio, con della carta da pane e del sughero.
 

Poi é stata la volta del tableau, con i colori rosso e blu che hanno fatto da cornice al matrimonio. E la ruota della bici, che per l'EROICA non può certo mancare!


 

I nomi degli sposi, su tela di yuta
 

 piccole decorazioni per il tavolo dei dolci...


e poi arriva il momento del pranzo, con i tovaglioli e le tovagliette 
 


 ed essendo un pic nic all'aria aperta, per far stare comodi sposi e ospiti, ho realizzato dei cuscini, blu e rossi
 



 Ed infine il team al completo ed un grazie particolare a cristina ditta per il coordinamento e i preziosi consigli.
 
 
francesca

giovedì 18 giugno 2015

NEWBORN BAGS


Manca ancora un pò di tempo ma ho già inziato a preparare qualcosa che mi sarà utile per l'ometto nella pancia. E molto dolce iniziare a pensare e fare per quando arriverà. Per adesso ho preparato i sacchetti nascita dove mettere i vestiti e tutto l'occorrente per l'ospedale. Questi sacchettini li utilizzerò anche in futuro, per l'asilo o magari la piscina.


Sono quattro, con le stelline e cuoricini, di cotone leggero preso a Florence Creativity da un rivenditore di Venturina (che purtroppo non vende online).


Con un semplice nastro azzurro si chiude il sacchetto


Un bottone decora le stelline e i cuoricini






Adesso li devo solo riempire con i vestitini e metterli in valigia, in attesa dell'arrivo del mio piccolino.

francesca

giovedì 28 maggio 2015

GOODNIGHT...STITCHERY

Dopo una lunga assenza fatta di riflessione, corsi, aggiornamenti, strade da trovare prese e poi lasciate, altre prese di nuovo, rieccomi sul blog. Con tanti progetti in mente da farvi vedere, altri ancora da realizzare, sempre con la testa in movimento.
Questo è un cuscino realizzato a mano con la tecnica "Stitchery". Ho conosciuto questa tecnica grazie ad Elisabetta Monnini e questo è un suo progetto. Lei realizza delle meraviglie e tanti pattern con spiegazioni molto dettagliate utili anche a chi da poco, come me, si è approcciato a questa tecnica.


 Devo dire che mi è piaciuto molto sedermi in poltrona con ago e filo per sperimentare questa novità. Avevo proprio bisogno di qualcosa di creativo che non fosse troppo ingombrante. Infatti si può ricamare ovunque, all'aria aperta oppure da un'amica mentre si prende il thé e si parla un pò.



E poi, non meno importante per me, si utilizza il colore! Che da un tocco ancora più personale al lavoro.  Poi, con il nostro stitchery, possiamo realizzare molti oggetti. Io ho inserito il disegno in un cuscino fatto con piccoli avanzi di stoffe, ma si può fare anche copertine per quaderni, astucci, segnalibri...



Presto pubblicherò altri lavori di stitchery realizzati e progettati da me, che ancora non hanno trovato la loro collocazione finale (lo farò al più presto!) ma che mi piacciono molto e, soprattutto, mi sono divertita a realizzare. 


Buona giornata

francesca





domenica 9 febbraio 2014

UN UOVO IN CUCINA

Post veloce veloce per creazione veloce veloce.
Presine da cucina che stanno veramente bene nella mia cucina molto disordinata e irriverente.
Facili da realizzare e pratiche nell'uso.
Ultimamente mi esercito nelle imbottiture con la mia (nuova!!!) macchina da cucire...





Buon cucito a tutte!
francesca

giovedì 6 febbraio 2014

UN LIBRO...MORBIDISSIMO

Sempre troppo tempo dall'ultimo post, sempre poco tempo per creare. In questi giorni, però, ho trovato sul web un'idea carinissima, dei cuscini a forma di libro (http://www.duitang.com/people/mblog/11300224/detail/). E mi sono detta: perchè non provare? Perchè non provare a fare anche un tutorial? Se andate al link sopra capirete perchè è un pò difficilino seguire le istruzioni di quel sito (ammesso che ce ne siano...).
Ecco qua il mio libro finito, tanto per farsi un'idea.


Bene, cominciamo. Dai materiali usati per prima cosa:
-Quattro stoffe: una fantasia per la copertina e il retro; una per l'interno della copertina e del retro; una per la parte interna; una per la costola. 
-Ritagli per le etichette, sempre ricavate dalle stoffe di cui sopra o altre con colori coordinati.
-Timbri e inchiostro.
-filo in tinta o in contrasto.
-colla a caldo (o taaaanta pazienza per i punti nascosti).
-ovatta per riempire.
-carta da pacchi per fare il pattern (oppure riportare direttamente sulla stoffa).
-ovatta in fogli.
-eventuale acrilico e pennello.
-macchina da cucire, spilli, ago.
 
Passiamo alla scelta delle stoffe e riportiamo le misure (nelle misure io ho già considerato i margini di cucitura):
-copertina e retro (parte esterna, stoffa prima fantasia): 2 pezzi di 27 per 32cm;
-copertina e retro (parte interna,stoffa seconda fantasia): 2 pezzi di 27 per 32 cm;
-costola libro (parte esterna, stoffa terza fantasia): 1 pezzo di 7 per 32cm;
-costola libro (parte interna, stoffa seconda fantasia): 1 pezzo di 7 per 32 cm;
-parte interna del libro (stoffa quarta fantasia, o a righe o panna da colorare): 2 pezzi da 25 per 30 cm;
-costole interne del libro (stoffa quarta fantasia): 2 pezzi da 30 per 6cm;
 -costole interne del libro (stoffa quarta fantasia): 2 pezzi da 25 per 6cm;
-etichetta per costola libro: 1 pezzo da 15 per 8 cm;
-etichetta per la coperina: 1 pezzo da 15 per 10 cm.


Iniziamo preparando le etichette.  Per l'etichetta della costola del libro, ripiegate la stoffa a metà lungo i lati corti. Per quella della copertina, invece, piegate a metà lungo i lati lunghi. Per cui una sarà stretta e lunga, l'altra invece più corta e cicciotta. Aiutatevi con il ferro da stiro per tenere in misura la stoffa poi, dritto contro dritto, cucite tutti e quattro i lati di entrambe. Sul dietro tagliate una apertura dalla quale svoltate al dritto. Per far svoltare bene gli angoli io mi aiuto con il retro di un pennello.


Con i timbri scrivere il "titolo" del vostro libro.


Posizionate con gli spilli le etichette rispettivamente nel pezzo di stoffa ritagliato precedentemente per la costola esterna e per la copertina. Ricordatevi di mantenere le distanze dai successivi margini di cucitura. Attaccare le cuciture con un punto dritto (o se preferite con un punto zig zag).
 

Le etichette adesso sono attaccate e il risultato dovrà essere più o meno questo.
 

Adesso procediamo per attaccare tutti i pezzi della parte esterna (copertina più retro più costole sia interne che esterne). Andiamo per gradi: cucire dritto contro dritto la copertina esterna con un lato della costola esterna; dopodichè cucire dritto contro dritto il retro esterno con l'altra copertina della costola esterna.
Effettuare lo stesso tipo di cucitura anche con i pezzi di stoffa della copertina, della costola e del retro interni.
Adesso posizionare dritto contro dritto i due pezzi appena cuciti e  metterli sopra il foglio di ovatta. Fermare con gli spilli le tre parti insieme e cucire lungo tutti i lati, avendo cura di lasciare un'apertura di 10 cm per svoltare (e chiudere a punti nascosti dopo aver svoltato).

 
Una volta svoltato e chiuso l'apertura a punti nascosti, impuntare lungo le cuciture per fermare il foglio di ovatta e per dare al lavoro un maggiore valore estetico.


A questo punto tutta la copertura che avvolgerà il libro è pronta. Passiamo alla parte interna, adesso, proprio al contenuto del libro. Unire tutti i pezzi, dritto contro dritto, come dalla foto. Il risultato sarà un parallelepipedo. Fate attenzione a lasciare un'apertura di almeno 10 cm per svoltare al dritto. A questo punto riempite con l'ovatta e chiudere a punti nascosti l'apertura lasciata per il risvolto.


Per il mio libro, io non ho scelto una stoffa a righe e quindi, le ho dipinte con colore acrilico molto diluito e il pennello. Questo passaggio è chiaramente superfluo se la stoffa è a righe.
 

 Con la colla a caldo (o con punti nascosti) attaccate la parte interna del libro alla copertina.
Questo è stato il mio risultato finale, morbidissimo e mi piace molto sul  mio divano!




Buon divertimento e buon cucito!
francesca



giovedì 16 gennaio 2014

PRESINE DA CUCINA...IN UNA TAZZA DI TEA


 Il Natale sembra passato da un secolo e un secolo è passato anche dall'ultimo post. Dopo tutto il luccicoso trambusto natalizio ho ripreso in mano la macchina da cucire per proseguire i miei "studi". Essendo alle prime armi, e sapendo che non si finisce mai di imparare, vado in cerca di tutorial su internet per cercare spunti, per provare tecniche e acquisire nuove conoscenze sulla macchina da cucire che io, da autodidatta, ancora non conosco. Queste esperienze mi sono molto utili soprattutto ad affinare la manualità che non è mai abbastanza. 
Mi sono imbattuta per caso, e per fortuna, su youtube nei video di Emanuela Tonioni che ha anche un blog: "angeli di pezza" http://angelidipezza.blogspot.it/p/tutorial-free.htm.
Blog assolutamente da vedere di questa bravissima creativa! Vi rimando al link per il tutorial e vi mostro le foto del mio lavoro: delle presina da cucina, semplici, ma che mi piacciono tantissimo! Nel tutorial si spiega un pò di trapunto e il ricamo a macchina a mano libera (che a me non è venuto perchè manco di piedino e, soprattutto, non sono riuscita a 'liberare' la macchina, arggggghh, ma prima o poi ci riuscirò)!





Soddisfatta del mio lavoro e felice di non bruciarmi più con le pentole vi saluto e vi auguro buon lavoro e buon divertimento!

francesca